Royal Trunk: scrigni di esclusività made in Italy

In arredamento, borse, giovani, interior design, pelletteria, valigie e bauli

Rinnovando la tradizione dei bauli, creano oggetti unici dall’elegante sapore un po’ retrò. Partiti dall’intuizione di due giovanissimi imprenditori che si è concretizzata in una start-up nel 2012, sono tutti fatti a mano, bespoke, personalizzabili, declinati sia in versione travel sia home, permettendo di abitare, esporre e muoversi con stile: sono i bauli di Royal Trunk.


Tessuti rari, legni pregiati, pellami esotici. Dettagli ed accessori che personalizzano creazioni fatte a mano, su misura delle esigenze del cliente che può personalizzare, arricchire, disegnare, incidere il proprio blasone.

dettaglio valigia Royal Trunk

Forse è anche per questo che i bauli Royal Trunk sono amati ovunque nel mondo. I Royal Trunk per la casa esprimono al meglio l’attuale tendenza dello stile erratico dell’abitare, ma con classe. Le creazioni destinate al viaggio, invece, riecheggiano di Grand Hotel, di lusso di altri tempi, di preziosi abiti da trasportare e conservare per serate di gala.

cassettiera rossa Royal Trunk

Custodire, conservare, oggetti e tradizione. Ma la vera tradizione, il vero made in Italy di questi scrigni mettono a disposizione la tecnica certosina della cura di ogni dettaglio, a volte quasi invisibile, unendola con la capacità di creare qualcosa di nuovo, innovativo ed inusitato.

cassettiera Royal Trunk

Così da Royal Trunk sono in grado di far divenire un baule un esclusivo bar, un angolo di gioielleria o un portagioie portatile e, grazie all’estrema personalizzazione, i limiti alla fantasia sono davvero pochi. Molte sono le declinazioni dello stile Royal Trunk, che hanno anche destato l’interesse di molti brand che gravitano attorno al mondo del lusso.

Portacomputer Royal Trunk

Quello che è ancor più interessante è che questo brand, un vero ambasciatore della classe e del savoir faire italiano nel mondo, è frutto della start-up di due giovanissimi imprenditori che, oggi meno che trentenni, hanno lanciato la propria attività quattro anni fa.

Royal Trunk founders

Parliamo di questa bella storia di giovani, start-up e made in Italy con uno dei protagonisti, Mattia Scattarelli che, assieme a Guido Boem, ha creato questo brand:

Royal Trunk nasce da un sogno condiviso tra me e il mio socio Guido Boem: volevamo creare un marchio riconosciuto globalmente per la creazione di prodotti unici nel loro genere. Ci siamo affidati prima di tutto alla nostra “italianità” per costruire il marchio, rispolverando quelle che erano le antiche tradizioni artigianali del nostro Paese.

Royal Trunk verde

L’idea di partenza è stata quella di creare un brand che avesse come filo conduttore la figura del baule da viaggio che, oggi come oggi, è caduto in disuso nella sua funzione primaria. Abbiamo quindi saputo ricontestualizzare il baule come complemento d’arredo costruendogli un nuovo design che potesse dargli una nuova vita e un nuovo utilizzo.

Porta computer Royal Trunk completa

Il baule porta con sé l’idea di viaggio, di preziosità e di stile. 

Sicuramente. Il baule da viaggio racchiude per definizione queste caratteristiche, quindi costruirne un brand attorno e sviluppare degli oggetti che riprendano tutti questi valori per noi è una gratitudine costante.

valigia aperta Royal Trunk

La collezione odierna vuole portare con sé e trasmettere al cliente tutta la storia dell’Italia, la bellezza dei suoi luoghi, l’arte, l’artiganalità e lo stile inconfondibile. Per questo ai bauli viene dato un nome di città o opera d’arte poiché è il punto di partenza da cui ci siamo ispirati per disegnare il prodotto.

Dopo il disegno viene la produzione. Come producete i vostri preziosi bauli?

Matita Royal Trunk

Il processo creativo parte sempre da un’idea di fondo, confrontandoci con il nostro ufficio stile ed attraverso una attenta ricerca dei materiali. Disegniamo a mano il modello che viene presentato al cliente assieme ad un mood board dei materiali.

dettaglio produzione chiodo Royal Trunk

Se non c’è nulla da modificare o da aggiungere si parte con la produzione, trasferendo le bozze ai nostri artigiani che ne iniziano la lavorazione, creando prima un prototipo di base dove vengono verificate tutte le eventuali criticità, per poi passare alla costruzione vera e propria.

osso dettaglio Royal Trunk

 

Una volta terminato il prodotto, inviamo al cliente un report della produzione con fotografie del prodotto finito ed un video che ne ripercorre tutte le fasi della costruzione fino all’ultimo passaggio, ovvero la firma del mastro artigiano su una placchetta di metallo inchiodata sul baule.

dettaglio cucitura Royal Trunk

A proposito di clienti, chi acquista i vostri bauli?

Il 99% del nostro fatturato è realizzato da clienti esteri, che provengono da tutte le parti del mondo, spesso da Paesi in via di sviluppo economico.

suitcases Royal Trunk

Attualmente vendiamo correntemente in 14 nazioni. Considerata la capacità di spesa dei nostri clienti, le richieste sono davvero tra le più disparate, come il baule porta falchi per la famiglia reale del Qatar o un baule doccia per i safari o “stanze-casseforti” completamente arredate con i nostri prodotti porta orologi-gioielli.

dettaglio Venezia Royal Trunk

Grande successo per due giovanissimi imprenditori: qual è la vostra storia?

L’idea nasce 4 anni fa, quando io ed il mio attuale socio condividevamo un’amicizia decennale e molte passioni comuni: pur avendo avuto percorsi differenti, avevamo la certezza che un giorno avremmo creato qualcosa insieme. Io provenivo da un percorso focalizzato sull’interior design e lavoravo per una nota azienda di poltrone, mentre il mio socio si era laureato in marketing e comunicazione e si occupava di consulenza alle aziende.

piccola pelletteria Royal Trunk

Quindi ci focalizzammo sul cercare la formula corretta per coniugare al meglio le nostre capacità e creare un prodotto che ne racchiudesse tutte le caratteristiche. Nella nostra minuziosa ricerca ci concentrammo su un oggetto di grande fascino oramai caduto in disuso, il baule da viaggio. E da lì la nostra storia è partita.

Portasigari Royal Trunk

Come vedi il rapporto tra giovani ed artigianalità?

Questa è davvero una bella domanda, anche se la risposta sarà meno bella…

portasoldi Royal Trunk

Il rapporto tra artigianalità e giovani, ahimè, in Italia, è in via di estinzione nel vero senso della parola. I giovani di oggi sono sempre più attratti dal mondo digitale e tecnologico, importantissimo per carità intendiamoci, ma la nostra bravura artigiana si sta perdendo perché non c’è più ricambio generazionale.

bauletto Royal Trunks

Si fa davvero fatica a trovare ragazzi giovani disposti a creare manualmente qualcosa. Spero che questo Stato si ricordi prima o poi per cosa è riconosciuta l’Italia nel mondo ed agevoli anche i ragazzi che vogliono intraprendere questo percorso e non solo quei giovani che sognano di diventare i prossimi Steve Jobs.

modello Capri Royal Trunk

Progetti per il futuro?

Di progetti futuri ce ne sono davvero tanti. Forse più di quelli che fisicamente riusciremo a mettere in atto. Al momento abbiamo 4 nuove aperture di shop di Royal Trunk a Seul, Montecarlo, Astana e Miami. Inoltre abbiamo appena avviato un’importantissima collaborazione con un colosso della moda quale Loro Piana che ci fornirà tessuti sartoriali per rivestire i nostri prodotti. Siamo in costante evoluzione, trovare del tempo è diventato il vero lavoro!

Viaggiare, custodire, organizzare con stile, distinguendosi. Rivisitando un must have classico dal sapore dei grand hotel della Dolce Vita, unendo inventiva, artigianalità e bespoke, questi bauli sono ancora più belli perché nati dall’idea e dalla caparbietà di due giovani che, in un mondo digital, hanno scommesso sul potere di un baule da viaggio. Infatti: “Viaggiare è fatale ai pregiudizi, ai bigottismi e alle menti ristrette” (Mark Twain).