La magia delle scatole sonanti di Goffredo Colombani

In carillon, musica

Meravigliosi caroselli che suonano al ritmo dei carillon, dipinti a mano, per suscitare emozioni ad ogni giro. Un hobby, partito negli anni Settanta, che racconta storie di musica con il fascino delle scatole musicali di una volta. Ecco a voi le Music Boxes di Goffredo Colombani.


Scatole magiche che girano, affascinano, ipnotizzano. La bellezza visiva incontra le emozioni di melodie conosciute o da scoprire. Note musicali che sgorgano come acqua da mondi in miniatura. Legno dipinto che dà forma ad atmosfere nell’aria. E così Goffredo Colombani crea delle magie vere e proprie, realizzando le sue scatole che ricoprono dei carillon, quasi sempre svizzeri.

Colombani 1

Faggio, betulla, tiglio i materiali principali; colori acrilici o sintetici per dipingere ed abbellire; fascino d’altri tempi per rendere ogni carillon unico. Per ogni giostra sonante in miniatura, Goffredo impiega dalle venti alle quattrocento ore.

Colombani dettaglio

Tutto parte dalla voglia di fare qualcosa di nuovo, così mi spiega Goffredo:

Quando ho deciso di puntare sulle scatole sonanti, volevo fare qualcosa di nuovo. E così ho deciso di allontanarmi dalla tradizione italiana, specialmente quella sorrentina, per realizzare delle scatole musicali sulla falsariga della giostra di fine Ottocento inizio Novecento.

Colombani 2

E come ha iniziato?

La mia attività parte nella metà degli anni Settanta, quando studiavo a Milano architettura. Iniziai a fare delle spilline di legno da vendere nei concerti ma volevo essere indipendente, specializzandomi in giostre in miniatura. Purtroppo, nel 2008 ho dovuto chiudere la partita IVA ma vado comunque avanti come hobbysta.

Colombani 4

Tanta passione in quei piccoli caroselli che sprizzano di buon umore infantile e che riportano indietro nel tempo. L’immaginario collettivo dei vecchi luna park, nei quali ci si divertiva con poco, con una giostra, tremendamente romantica e decadente, che non era altro che il palcoscenico sul quale proiettare la propria fantasia.

Qual è il suo rapporto con l’artigianato?

Di grande passione: io faccio un lavoro che mi appassiona, realizzo tutto a mano, ogni singolo pezzo della giostra. Per il resto, basta avere fantasia. Poi è importante la manualità, perché per me l’artigiano è colui che lavora con le mani. Siamo ricchi di tradizione artigianale, spesso non valorizzata in Italia.

Colombani 5

Un legno che abbellisce i carillon nella forma di caroselli, per suscitare emozioni senza età e senza tempo, per una quotidianità più bella e musicale. perché: “Ogni giorno è davvero un altro giro di giostra” (Tiziano Terzani).